venerdì 18 febbraio 2011

Mousse al Cioccolato... perchè la vita va presa morbida


Tutti  abbiamo una  ricetta  della mousse al cioccolato ( io stesso ne ho una decina), ma confrontarsi fa sempre bene. Questa preparazione ha il vantaggio di non prevedere panna né colla di pesce, si tiene su praticamene con la sostanza del cioccolato, il che la rende estremamente “leggera” (e pur sempre una mousse al cioccolato) e intensa, in quanto il sapore dell’ingrediente principe non viene smorzato con elementi diluenti. Come al solito partiamo dagli ingredienti.

Ingredienti:

250 g di cioccolato fondente
4 cucchiai da zuppa di acqua
30 g di burro
5 uova intere
1 cucchiaio da zuppa di rum

Preparazione:
Iniziate dal cioccolato, questo va tagliato in pezzi piccoli, meglio ancora a scaglie, in quanto lo dovete fondere e più i pezzi sono piccoli, più questa operazione avverrà velocemente e in modo omogeneo, evitando al cioccolato di scomporsi. Una volta tagliato i metodi per scioglierlo sono due: il classico, a bagnomaria ( un po’ più lungo), quindi posizionando il cioccolato in un pentolino che andate a sovrapporre a un altro, almeno di ugual misura,  pieno di acqua. Accendete un fuoco moderato sotto quest’ultimo facendo attenzione a che l’acqua non bolla mai e che il pentolino con il cioccolato all’interno non tocchi l’acqua. Il secondo, più semplice e rapido è con il microonde. Attenzione però alla potenza che usate, con questo metodo si rischia di bruciare il cioccolato, vi consiglio quindi di selezionare una potenza intermedia, 400 watt, e di rigirare il cioccolato all’interno del forno ogni 15 secondi. Andate avanti fino a che il cioccolato non è completamente sciolto, senza farlo scaldare troppo.
Mentre attendete che il cioccolato si sciolga separate i tuorli delle uova dagli albumi, conservate i primi e montate a neve ferma i secondi con l’aggiunta di un pizzichetto di sale. Vi rammento che contrariamente a ciò che si pensa (e alla panna) l’uomo monta più facilmente e mantiene la  consistenza più a lungo se non è troppo  freddo, quindi usate uova a temperatura ambiente. Una volta montati, conservate gli albumi in frigo fino al momento di utilizzarli.
Raggiunta la consistenza desiderata, unite al cioccolato il burro fatto in pezzetti, poi l’acqua e infine il rum, sempre mescolando bene.
Quindi unite i tuorli e girate in modo da ottenere un prodotto liscio e senza grumi, incorporate poi gli albumi girando con una spatola in silicone con movimento circolare e morbido dal basso verso l’alto.
Riponete in frigo per 6 ore e poi servite con gli accostamenti che preferite (una classica confettura di arance amare o una pioggia di mandorle amare andranno benissimo).
Se siete sufficientemente arditi e amate l’innovazione in cucina, provate a servire questa mousse con delle scaglie di sale Maldon e mezzo cucchiaino da caffè di olio extra vergine. L’effetto è assicurato!!!

2 commenti:

ideecreative ha detto...

Ciao e complimenti per la tua cucina!
Volevo chiederti,più o meno,per quante persone è la dose?
Grazie in anticipo e alla prossima!

Chef for Rent Rome ha detto...

Ciao, la ricetta è mediamente per 6 persone, considerando che la mousse al cioccolato non è mai un dolce particolarmente leggero si usa darne una quantità non eccessiva. Comunque dipende da come la vuoi servire se impiattata direttamente o usando delle cialde, magari di lingue di gatto o anche su ciotoline in ceramica.

Anche qui dai libero sfogo alla fantasia!